Skip to Content

Metodo: per la statuizione dell'Università

Alessandro Beria (Politecnico di Torino)

collegamento: intervento di Carlo Olmo del 6 marzo

Nel caso dello Statuto del Politecnico di Torino (http://www.swas.polito.it/_library/downloadfile.asp?id=10367), solo citato all'Art.4.3 - Dipartimenti, e come indicatore di affinità, invece che di sostanziale modalità del conoscere, il 'metodo' si perde nel limbo degli Statuti universitari. Il metodo, erede del proprio etimo (http://www.etimo.it/?term=metodo), è incatenato all'idea di andare indietro per ricercare ed investigare, così perdendo la qualifica, essenzialmente sincronica, di investigare "anche" i prodotti, le relazioni, i modelli concettuali, e quindi le scelte, e non meno quelle relative allo Statuto, del presente.

La "mia" Università deve farsi garante di avvicinare i discenti, e i ricercatori, e non meno i docenti, ad un metodo che si renda concreto oggetto di riflessione e di ricerca all'interno delle strutture che erediteranno i caratteri propri dei Dipartimenti e delle Facoltà, come Legge 240/2010 va 'a tendere'. Anche in altri statuti (per esempio si confronti: http://www.uniroma1.it/documenti/regolamenti/statuto.pdf) il metodo è destituito del suo valore, conoscitivo e distintivo, e mistificato nell'accezione vaga di "metodologia": che sia per la valutazione, o per la fornitura del 'prodotto didattica', qui poco importa.

Rethinking Universities' role and position in society

Jean-Claude Guédon (Université de Montréal*)

Invited Paper

I. Preamble

Institutions do not change easily or willingly, and universities are no different from other institutions in this regard. But universities, all over the world, have to change because of growing economic pressures. They are also confronted by arguments advocating the need of greater excellence, greater efficiency, greater economic value, sustainability, etc. However, these arguments collide with established traditions and accepted values, such as the disinterested quest for knowledge or the freedom to investigate whatever one wants. The need for more money also collides with the principle that knowledge should be accessible to all (which does not mean that it will be assimilated by all, but that is an entirely different issue). The point of all this is whether universities will bow to change driven from outside, or whether they will manage to control themselves, at least to some extent, how they change.

Quali nuove parole chiave?

Carlo Olmo (Politecnico di Torino)

Le procedure in ogni fase costituente non sono una questione formale, sono la prima, vera sostanza del processo che si avvia. Non c’è stata e non è in corso una riflessione, non solo a Torino, e non solo al Politecnico su questo punto essenziale. Il primo terreno su cui inviterei a riflettere è su quanto una procedura sia la sostanza, non solo giuridica, di una fase costituente.

Benvenuti

Benvenuti su "Piazza Statuto", un sito creato per favorire un dibattito aperto e trasparente sul futuro dell'università.

Il momento è particolarmente delicato: in questi mesi, infatti, tutte le università italiane sono chiamate per legge a dotarsi di nuovi Statuti che ne definiranno natura e modalità di funzionamento per anni a venire.

Quasi un momento costituente, quindi.

Syndicate content


by Dr. Radut