Skip to Content

Quali nuove parole chiave?

Carlo Olmo (Politecnico di Torino)

Le procedure in ogni fase costituente non sono una questione formale, sono la prima, vera sostanza del processo che si avvia. Non c’è stata e non è in corso una riflessione, non solo a Torino, e non solo al Politecnico su questo punto essenziale. Il primo terreno su cui inviterei a riflettere è su quanto una procedura sia la sostanza, non solo giuridica, di una fase costituente.

Il secondo terreno è l’assenza di qualsiasi valutazione su una storia, dello Statuto, ma ancor più di quanto la Gemini toccherà, la struttura diarchica Dipartimenti-Facoltà che ha governato il sistema Universitario italiano dal 1982. Procedere in maniera sincronica non rende solo poco credibile l’invocazione di “processi futuri di valutazione”, ma rischia di far procedere tutto il processo nella maniera più conservativa. Per chi ancora si ricordasse le polemiche su Niclas Luhmann e la sua visione delle strutture sociali, la fase di oggi ricorderebbe non felici assonanze...

Certo, ed è il terzo terreno, che è difficile persino provare a proporre: quello delle parole chiave attorno a cui ricostruire un linguaggio, se non comune, condivisibile. Senza una storia delle…parole è certo difficile muoversi, come è difficile farlo in presenza di un intreccio di parole o di sintagmi divenuti autentici Kharma (cultura politecnico, ricerca applicata, interdisciplinarietà, innovazione - l’elenco non è certo breve).

Un nuovo “ patto costitutivo” non può essere affidato a “standards”, proprio quando questa cultura, che era fondamentale nei Politecnici degli anni cinquanta sessanta, oggi è in crisi ovunque.

Il mix di cultura Luhmaniana (in ritardo di vent’anni) e quantitativa che passeggia nei corridoi dell’Università italiana e del Politecnico è davvero inquietante.

La scommessa che mi piacerebbe questo sito potesse aprire è modesta. Quali sono o potrebbero essere le nuove parole chiave, che potrebbero/dovrebbero costituire il fondamento del nuovo patto?


page | by Dr. Radut